“I gioielli erano per lei fonte di pura felicità”, racconta così Paolo Bulgari, dell’omonima Maison fondata nel 1884 e di cui Liz era una grande collezionista. L’attrice era così affascinata dal mondo del gioiello che volle scrivere un libro su questa passione “My love affaire whit jewellery”.

Fu sul set di Cleopatra che Liz si innamorò di Richard Burton, che di lei era solito dire ” l’unica parola che Liz conosce in italiano è Bulgari”!  E Burton la riempì di regali infatti: il primo dono fu la spilla Bulgari con smeraldo e diamanti che l’attrice indossò il giorno del loro matrimonio e da cui non si separò mai.  Seguì la collana con il diamante indiano Taj Mahal e il cuore di giada, firmata Cartier, regalo per i suoi 40 anni nel 1972.  Ricordiamo anche il girocollo barquerolles di Van Cleef & Arples, che è stato recentemente esposto alla mostra a palazzo Reale a Milano su “Van Cleef, il tempo, la natura, l’amore”.

Burton le regalò anche il bracciale orologio a serpente sempre di Bulgari: un pezzo in oro giallo la cui testa, realisticamente scolpita, è decorata con un grande smeradlo e quattro diamanti. Liz lo indossò proprio sul set di Cleopatra lo stesso anno. Oltre ai suoi gioielli personali, sfoggiò per il colossal dei pezzi incredibili nati dall’estro dei gioiellieri ispirati alla campagna di scavi di metà Ottocento e alla mostra dei tesori egizi all’Esposizione Universale del 1867, tutti di ispirazione ovviamente neo egizia.

Liz prestò tutti i suoi gioielli Bulgari per la mostra retrospettiva allestita a Roma nel 2009 in occasione dei 125 anni della Maison.

Il più famoso regalo di Burton, oltre al diamante Krupp da 33 carati e il diamante detto Taylor-Burton da 69 carati, è forse lo zaffiro blu da 65 carati, che divenne il pendente del celebre sautoir degli anni ’70.

Liz ricevette in dono per il San Valentino del 1969 la famosissima perla Peregrina, di forma oblunga, simile a quella di una pera, attestata per la prima volta in Spagna nel 1580 come parte del tesoro della Corona di Spagna fino a quando non divenne parte della collezione di Ortensi de Beauharnais e poi venne venduta ad un nobile inglese. Burton riuscì ad acquistarla da un’asta a New York nel 1969.

Uno dei pezzi preferiti da Liz erano gli orecchini a girandoles regalo del suo terzo marito, Mike Todd. Li aveva acquistati a Parigi ed erano realizzati non con diamanti veri, ma in paste. Liz nel suo famoso libro sulla sua collezione di gioielli scrive che, tornata a New York, voleva indossare gli orecchini per una festa e quando ne apre la scatola si accorge che c’era qualcosa di diverso dal solito. Così il marito le risponde che li aveva fatti modificare e montare con veri diamanti!

Famosa anche la tiara di diamanti, sempre regalo di Mike, che l’attrice sfoggiò per la ceriminia degli Oscar nel 1957.

Tutti questi gioielli, e molti altri, raccolti in una collezione stimata 100 milioni di euro, sono stati venduti da Christie’s New York come da volontà testamentaria dell’attrice ed il ricavato devoluto alla fondazione contro l’AIDS.