Era il 1987 quando a causa dell’improvvisa apertura della chiusura del bracciale, la famosa tennista americana Chris Evert perse il suo costoso braccialetto di diamanti formato da un’unica fila di brillanti, durante un torneo degli US Open.

La tennista chiese al giudice di gara di sospendere l’incontro finchè non si fosse ritrovato il bracciale; e così fortunatamente andò. Da quel giorno questo particolare bracciale formato da un’ininterrrotta fila di diamanti, che ne ricoprono anche la chiusura, si chiama tennis.

Questo bracciale è entrato nella lista dei gioielli più apprezzati al mondo. Raffinato, sobrio ed elegante, è un capolavoro di tecnica orafa e può essere di varie carature.